Arredamenti Torino: 10 errori comuni nei piccoli appartamenti

arredamenti Torino

Uno dei problemi più comuni nelle case a Torino è lo spazio, soprattutto nelle aree urbane in cui predominano gli appartamenti con pochi metri quadrati. Ogni piccolo appartamento ha bisogno di ampliare visivamente la sensazione di spazio e sfruttarlo al meglio. Per arredarlo correttamente è importante conoscere gli errori più comuni nella scelta e nella disposizione degli arredamenti a Torino in piccoli spazi.

1. Arredare con mobili piccoli

Il tuo piccolo appartamento a Torino ha bisogno solo della giusta quantità di mobili e della dimensione ideale per lo spazio disponibile. È un errore comune pensare che ogni stanza abbia bisogno di due divani o di due comodini. Un unico divano spazioso e confortevole è tutto ciò di cui una piccola stanza può aver bisogno.

2. Arredamenti in eccesso

Negli spazi piccoli, meno arredamenti ci sono, meglio è. Se ci sono troppi mobili o elementi decorativi, lo spazio può diventare sovraccarico, angusto e scomodo da percorrere.

3. Dipingere i muri vuoti

Nella decorazione, si tende a pensare che il colore bianco ingrandisca visivamente lo spazio. E’ vero che il bianco aumenta la luminosità di una stanza, e la luce crea una sensazione spaziale, ma è anche vero che i colori aiutano a percepire le distanze e le dimensioni. Pertanto, dipingere un singolo muro di un colore scuro farà sembrare la stanza più grande di quanto sia in realtà.

4. Compartizzare troppo

Nei piccoli appartamenti a Torino è meglio eliminare le pareti e optare per una distribuzione flessibile, basata su pannelli o porte scorrevoli che possono collegare o separare gli ambienti in base alle esigenze di ogni occasione.

5. Dare ad ogni spazio un uso unico

Per massimizzare l’uso dello spazio disponibile è meglio creare aree con doppia funzione. Ad esempio, una zona di lavoro giornaliera e una zona letto notturna. Per questo è importante trovare mobili a doppia funzione come divani-letto, tavoli pieghevoli e sedie, ecc.

6. Lasciare le pareti vuote

Nei piccoli spazi le pareti sono la migliore opportunità per creare interesse visivo senza la necessità di incorporare elementi decorativi. Ad esempio, è possibile aggiungere texture utilizzando i muri, creare una sensazione spaziale incorporando uno specchio grande o sfruttare lo spazio verticale con scaffali da pavimento a muro.

7. Usare troppo legno

I pavimenti in legno combinati con porte e mobili in legno finiscono per sovraccaricare troppo lo spazio. Se i pavimenti sono in legno, l’ideale è incorporare porte e mobili in bianco, vetro o specchio per illuminare visivamente lo spazio.

8. Illuminare ogni stanza con una singola luce

La luce è un elemento essenziale per espandere visivamente lo spazio e creare l’ambiente giusto per ogni attività che viene svolta al suo interno. Quando lo spazio è scarso c’è la tendenza a pensare che una singola plafoniera sia sufficiente per illuminare una stanza. Lampade a sospensione, lampade da tavolo, lampade da terra o applique contribuiranno a creare l’ atmosfera giusta per ogni occasione.

9. Appendere le tende troppo basse

In spazi ristretti, le tende a filo del soffitto contribuiranno a espandere visivamente l’altezza del muro, aumentando il senso di spazio. Le tende non devono essere appese vicino al telaio della finestra, possono allontanarsi da questo e avvicinarsi al soffitto tanto quanto l’altezza del muro lo consente.

10. Arredi con misure standard

Per sfruttare al meglio lo spazio disponibile, è meglio cercare soluzioni personalizzate, in particolare soluzioni di archiviazione, come armadi, cassetti e scaffali.