Ristrutturazione casa Roma: come fare?

Ristrutturazione casa Roma

La ristrutturazione casa Roma richiede un’attenzione particolare ad ogni fase operativa così da garantire un risultato che sia il più soddisfacente possibile. Fondamentale è seguire alcune linee guida per la realizzazione di un ambiente che possa perfettamente adattarsi alle richieste ed alle esigenze di chi dovrà vivervi all’interno.

Necessario fare sempre riferimento al comune in cui è presente la casa, poiché le pratiche burocratiche da mettere in atto variano a seconda dei vari interventi che vengono effettuati. Il primo, fondamentale step da mettere in atto prima di procedere con la ristrutturazione casa Roma è quello dell’identificazione del tipo di lavoro da realizzare. Infatti, secondo quanto previsto dal Testo Unico dell’edilizia, esistono tutta una serie di interventi per la ristrutturazione casa che prevedono diversi passaggi burocratici.

Si parla, perciò, di manutenzione ordinaria, oltre che di quella straordinaria, senza dimenticare una delle più diffuse a Roma, ovvero quella di restauro e risanamento conservativo di edifici dall’elevato valore storico. In questo tipo di interventi vengono inseriti anche la ristrutturazione edilizia e la nuova costruzione, per i quali bisogna comunque far riferimento anche alle indicazioni degli uffici comunali di Roma.

Permessi per la ristrutturazione casa Roma

Dopo aver definito i parametri base che bisogna seguire per mettere in atto interventi di ristrutturazione casa a Roma, bisogna considerare l’iter da seguire. Diventa necessaria la presentazione agli uffici competenti di documenti che attesteranno gli interventi da realizzare nell’immobile. Il primo documento importante riguarda la Comunicazione di Inizio Attività, ovvero una carta che accerterà il tipo di intervento da realizzare con i dettagli che lo riguardano.

Questo è necessario soprattutto per gli interventi di manutenzione straordinaria. Il Permesso di Costruzione è una autorizzazione del comune che garantisce di poter iniziare l’attività edilizia di ristrutturazione. Questa pratica è fondamentale per interventi di nuova costruzione e ristrutturazione edilizia, oltre che di quella urbanistica.

Alternativa, in determinati casi, al Permesso di Costruzione c’è la Denuncia di Inizio Attività che prevede la consegna, da parte del proprietario, all’ufficio competente di una documentazione che includa anche elaborati progettuali e una relazione redatta da un esperto progettista, in possesso delle giuste competenze.

Il progetto di ristrutturazione

Sicuramente, lo step pratico è quello che richiede la maggiore attenzione ed una serie di scelte oculate e da valutare con grande parsimonia. Infatti, la fase finale di un’opera di ristrutturazione case a Roma è quella che prevede l’affidamento di un’opera ad una determinata azienda. La prima cosa da fare è la scelta di un tecnico che possa fare da garante in qualsiasi tipo di operazione per l’intervento di ristrutturazione.

Questa figura sarà essenziale in quanto, oltre a garantire una ottima e completa relazione da presentare in Comune, e sarà il vero e proprio referente di tutti i soggetti coinvolti nell’opera di ristrutturazione appartamento. L’incarico va affidato solamente a persone che abbiano le giuste competenze e che, quindi, dovranno essere abilitate alla professione ed iscritte ad un ordine professionale.

L’incarico verrà certificato ufficialmente mediante la sottoscrizione di un Disciplinare d’Incarico, ovvero una lettera in cui l’ufficio tecnico del Comune potrà trovare tutte le informazioni basilari dell’intervento. Bisogna specificare identificativi del tecnico, compensi, modalità di pagamento e tempi di espletamento di tutte le procedure richieste nell’intervento.

Preventivo ristrutturazione casa Roma

Un altro aspetto importante è quello economico: perciò sarà utile stabilire preventivamente il budget da destinare ad un intervento di ristrutturazione a Roma. Comunicandolo a tempo debito al progettista, questo potrà scegliere tra le diverse opzioni operative quelle che rispecchino le richieste e soprattutto la disponibilità economica.

Scegliendo attentamente, con l’ausilio di tecnici specializzati, il progetto che andrà realizzato per la messa in atto di interventi di ristrutturazione, bisogna acquisire il Piano di Sicurezza e Coordinamento ed il Computo Metrico che saranno documenti utili anche per il tecnico. A questo punto, scegliendo tra le tante aziende di ristruttrazione casa a Roma, è possibile affidare l’incarico e passare alla sottoscrizione del contratto d’appalto definendo tutti i parametri fondamentali in misura preventiva.